Cronaca, , , , , , ,


15 novembre 2017 10:49 — 0 Commenti

La Fiera del Parmigiano Reggiano sarà presentata a Londra. Al via anche una rete d’imprese “dedicata”

“La Fiera del Parmigiano Reggiano, assieme al suo territorio, per la prima volta sarà presentata all’estero. Lo farà nel meraviglioso spazio eventi di epoca vittoriana del Tobacco Dock di Londra in occasione del World Cheese Awards 2017/2108”. Stefano Costi, sindaco di Casina, annuncia così la singolare novità che ha valenza per l’intero Appennino reggiano.

 

“La Fiera del Parmigiano Reggiano – dettaglia Maurizio Cineroli, vicesindaco – nel 2018 giungerà alla sua 52° edizione: grazie al legame con il formaggio Dop più conosciuto al mondo, ha l’età giusta per iniziare a essere un concreto strumento di valorizzazione turistica. E’ il nostro biglietto da visita per la presentazione del territorio e lo faremo anche con i riferimenti all’Area Mab Unesco”.

 

Alla base del progetto c’è anche una recente aggregazione di imprese dell’Appennino reggiano che, per la prima volta, proverà a unire la promozione turistica al Parmigiano Reggiano: sono il Consorzio Conva, l’Azienda agricola Casalia di Bagnoli Roberto, il Ristorante Riserva del Re, il Ristorante Da Wolfango, l’Agenzia Ok Blu viaggi, la Latteria San Giorgio oltre che agli agriturismi casinesi Mulino in Pietra e Madonna della Corte. “E’ considerevole l’impegno di queste imprese – aggiunge Grazia Filippi Ferro, assessore alla cultura – consapevoli del fatto che il turismo enogastronomico è uno dei motori più forti nell’intercettare persone che intendono muoversi nel mondo. Inoltre, il mercato inglese è di straordinario interesse per chi produce in Appennino, per chi opera col turismo, ma anche per il mercato immobiliare. Un grazie a Confcooperative e Conva per il contributo fattivo dato a questa iniziativa di aggregazione di imprese”.

 

“La genesi di questa idea è molto semplice – prosegue Franco Guidetti, consigliere con delega all’agricoltura -: dalla scorsa estate abbiamo creato una sinergia con la Nazionale del Parmigiano Reggiano che a Londra sarà contestualmente impegnata per ottenere riconoscimenti per i 40 caseifici iscritti (tra i quali i ‘nostri’ San Giorgio e Migliara), mentre a noi spetterà il compito di allestire uno space event destinato a presentare il Parmigiano Reggiano. Lo faremo con una particolare immagine coordinata, materiale informativo e degustazioni in lingua”.

 

Nello stand della Fiera a Londra sarà presentato il Parmigiano Reggiano di Montagna della Latteria San Giorgio, oltre che a quello delle Vacche Rosse di Grana d’Oro e quello di pianura della Latteria Venere Vecchia di Mantova. Il progetto proseguirà sul territorio per dare valore, oltre che agli operatori del turismo, anche ai premi conseguiti al World Chesee Awards che, quest’anno, è giunto alla sua ventesima edizione. Alla manifestazione presso il Tobacco Dock – l’antico centro commerciale del tabacco sul Tamigi, ora riconvertito ad area eventi – sono attese 30.000 persone, oltre 3.000 campioni di formaggi, valutati da 260 giurati dal mondo: si inizia giovedì 16 novembre e si proseguirà sino a domenica 19. Tra i pochi stand ammessi, appunto, ci sarà quello con l’effige di Sarzano.

 

 

Commenti

Commenti

A proposito dell'autore

Gabriele Arlotti ha scritto 2314 articoli per Studio Arlotti

Lascia un commento