Gabriele Carlo Arlotti

Gabriele Carlo Arlotti, giornalista free lance, fotoreporter e agronomo, nasce a Castelnovo Monti, nell’Appennino reggiano, il 14 giugno 1972. Laureato con lode all’Università di Bologna (Scienze delle produzioni animali), si interessa di giornalismo sin dai tempi delle scuole superiori, è iscritto all’Ordine dei giornalisti di Bologna (sezione pubblicisti, al n° 79205) dal 1996, attualmente si occupa di social media, comunicazione del lavoro, green press, enviroment media.

Frequenta e coordina studi e lezioni sul giornalismo, dal 1992 collabora con diversi quotidiani e periodici locali e nazionali, cura e organizza press tour.

Ha intrapreso la professione del giornalista nel 1999 per uffici stampa per diversi enti, privati, personaggi, ditte, prendendo così contatto con numerosi giornalisti e media nazionali e internazionali. Lo Studio Arlotti, da lui fondato, presta attenzione al mondo della comunicazione a 360°, con particolare cura, oltre che dei contenuti, dell’immagine. Oltre ad operare con cineoperatori e fotografi di fiducia, Gabriele Arlotti firma personalmente molti degli scatti e video coi quali correda i servizi, per una personale lettura della realtà. Oltre che dei media in generale, opera anche nel modo della valorizzazione delle produzioni rurali e dei marchi. Dal gennaio 2013 è presidente del Consorzio per la valorizzazione delle attività d’impresa (Conva), dal settembre 2013 è presidente di Lapam Confartigianato imprese Modena-Reggio Emilia per la zona di Castelnovo ne’ Monti,  consigliere Licom (l’associazione per il commercio di Lapam Confargianato), è coordinatore e responsabile di progetti di ricerca, come il recupero del Pecorino dell’Appennino Reggiano, del Furmaìn, del Salame Fiorettino, del Savurett, per salvaguardia di razze minori (Reggiana, Cornella bianca). Consulente anche per diversi altri studi e ricerche, ha ideato la Nazionale del Parmigiano Reggiano nel 2001 e, per questo, ha ottenuto  nel 2013 con il primo Tricolore dal Comune di Reggio Emilia.

Nel 2014 è diplomato Assaggiatore – Formatore del Parmigiano Reggiano (Corso Apr di I e II livello, con lezioni di comunicazione).

Tra le sue opere: i libri “Nella Culla del Parmigiano Reggiano” (2008), “L’Oro delle Vacche Rosse” (1999), le pubblicazioni annuali di “BuonAppennino” (2005, 2006, 2007, 2008), oltre a diversi siti web, e dvd quali “Parmigiano Reggiano, patrimonio d’Appennino” (2007), “Sulle Tracce di un Re” (2009). “La luna nel pagliaio” (2012). Nel 2011 due suoi articoli gli valgono il premio giornalistico nazionale bandito dalla Società d’Agraria.

Mai iscritto a formazioni politiche o affini, vanta orgogliosamente il ruolo di segretario nell’Associazione Culturale Ladri di Idee, di vicepresidente dell’Associazione culturale Coro Vocilassù, socio Onaf, consigliere dell’Associazione Stampa Reggiana “G. Bedeschi”.

E’ socio e consigliere della cooperativa Novanta e redattore dell’Agenzia Redacon attraverso la quale svolge attività di informazione e reciproca collaborazione.

Per diletto scrive alcuni racconti.  Sue passioni sono gli animali, il canto corale, la lettura, l’Appennino da scoprire.