Cronaca, , , ,


11 maggio 2017 14:44 — 0 Commenti

Cola ha una luce in più in Cielo: addio a Ilario Curini, padre di due ragazzi speciali

Era l’uomo della luce, per molti aspetti. Ilario (il suo vero nome era Eusebio) Curini, si è spento nella giornata di mercoledì all’ospedale di Castelnovo Monti, a 78 anni, dopo la lotta contro la malattia.

Era molto conosciuto perché, sino alla pensione, aveva lavorato nell’Enel montana, ma anche perché era impegnato anche nella nativa Cola, e, anche, nella sua famiglia. Assieme alla moglie Mimma (Wilma) Azzolini, nel 2003 aveva dovuto dare l’ultimo saluto a Roberto, il giovane che, in attesa di trapianto, aveva lottato contro una malformazione del cuore sin da piccino e, nel 1986, aveva subito un delicatissimo intervento a Londra. Eppure, Ilario, con la moglie Mimma non aveva perso il dono del sorriso che, da sempre, avevano contraddistinto il suo carattere mite ed educato. Solo la sua casa di Cola, dove era nato il 17 febbraio del 1939, aveva deciso di lasciare. Così, con l’altro figlio Marco, si erano trasferiti a Castelnovo, per essere più comodi e donargli le cure di cui, anche questo figlio speciale, aveva e ha costantemente bisogno.

Certo, nella sua borgata, Ilario tornava volentieri. Pare solo ieri di vederlo, d’estate, intento a portare la corrente alla Festa della Porchetta, promossa dalla ex Associazione “Amici di Cola”, di cui era volontario. O quando capitava di scorgerlo intento a risolvere gli inghippi domestici nelle famiglie, lui che, con la luce, aveva confidenza. Fu forse per tutto questo che l’Unione sportiva Cola, assieme a un paio di uomini d’altri tempi, decise di premiarlo come Cittadino benemerito per il Paese. Poi, per una volta, il tempo e il male sono corsi alla velocità della luce. Ma, ora, tutto torna al suo posto e finalmente Ilario ritrova l’amato figlio Roberto.

Oltre alla moglie Mimma, lascia le sorelle Laura (Carmelina, molto conosciuta per essere stata coadiuvatrice pastorale a Santo Stefano), Marina (moglie del nostro collaboratore Romano Teneggi), oltre a diversi nipoti.

Questa sera alle ore 20.30 la recita del santo rosario presso la camera mortuaria del Sant’Anna. Domani, venerdì 11 maggio, alle 14.30 con partenza da Castelnovo, i funerali nella ‘sua’ chiesa dei Santi Quirico e Giuditta a Cola. Da lì al cimitero locale.

 

Commenti

Commenti

A proposito dell'autore

Gabriele Arlotti ha scritto 2211 articoli per Studio Arlotti

Lascia un commento