Cronaca Territori Video, , , ,


7 settembre 2011 13:32 — 0 Commenti

A volte ritornano: il Furmaìn e la tradizione di casa nostra

Laura Magnani con... il Furmaìn

 

 

Lo chiamavano in dialetto Furmaìn ed era il formaggio fatto in casa durante la stagione invernale, quando la produzione era scarsa. Poi sono arrivati il Formadio e il Parmigiano Reggiano e questo formaggino è quasi scomparso.

Ma oggi, il Con.v.A., lo riscopre e lo ripropone in commercio, perché è un prodotto buono, versatile e semplice.

E del suo rilancio si è discusso alla conferenza stampa tenutasi il 30 agosto scorso nella sede della Provincia di Reggio Emilia, incontro che ha coinvolto anche Roberta Rivi, assessore all’agricoltura della Provincia di Reggio Emilia.

“È un prodotto di ottima qualità – ha affermato Ivano Pavesi, presidente del Con.v.A. – che riproponiamo in due versioni: fresco o stagionato”.

E infatti, due sono le etichette che contraddistinguono le due qualità del formaggino; bordeaux per il prodotto fresco, più morbido e dolce e oro per quello stagionato, di carattere più deciso e leggermente piccante.

Anche il direttore del Con.v.A., Gabriele Arlotti, ha sottolineato l’importanza di questa riscoperta: “È il prodotto della tradizione, grazie a cui è nato il formaggio per eccellenza dell’Appennino, il Parmigiano Reggiano. È doveroso quindi, e piacevole, rimetterlo a disposizione della gente”.

L’origine del Furmaìn risale infatti a tempi molto lontani, addirittura nel XVII secolo; poi è diventata la merenda di casa e dei nostri lontani parenti contadini, che lo gustavano insieme ad un bicchiere di vino in una sosta dal lavoro nei campi.

“Intendiamo rinnovare una tradizione a noi molto vicina – conferma Leuratti – perché lo stesso scopo del nostro Consorzio questo: valorizzare i prodotti della tradizione appenninica. E il Furmaìn fa parte della nostra memoria”.

Lo Studio Arlotti, con la regia e le riprese di Silvia Degani, ha prodotto “Il Furmaìn, Nelle terre di Matilde di Canossa la riscoperta del prodotto, le aziende, la storia” il filmato istituzionale che presenta un suggestivo percorso per immagini che, per la prima volta, documenta la storia di questo piccolo grande prodotto. Edito da consorzio Conva, con l’egida e il patrocinio della Provincia di Reggio Emilia, ha la durata di 14 minuti ed è visionabile già su Youtube. Le riprese sono state effettuate nelle province di Reggio Emilia, Modena e Bologna tra agosto e settembre del 2011.

 

Commenti

Commenti

A proposito dell'autore

Gabriele Arlotti ha scritto 2888 articoli per Studio Arlotti

Lascia un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com