Cronaca, , ,


5 settembre 2019 23:47 — 0 Commenti

“Troppi scomparsi, occorre senso civico e formazione”. E Anna volerà a Bari

Anna Protopapa, 46 anni, vive a Carpineti ed è socia dell’ Associazione Gens Nova Onlus. Da sempre al lavoro nel sociale e si dedica a sensibilizzare sui social sulle persone scomparse.

“Perché questo – racconta a Redacon – è un dramma che in molti vivono e i numeri parlano chiaro. Sono quasi 60mila gli scomparsi negli ultimi 40 anni solo sul territorio nazionale. Dati importanti che meritano attenzione da parte delle istituzioni ( forze dell’ordine e della Magistratura). Un fenomeno, quello degli scomparsi, da fronteggiare con il contributo dei media e dei cittadini e che risulta inquietante e sempre attuale per l’intera collettività”.

Di persone scomparse si occupano le Associazioni Penelope onlus e Gens Nova Onlus “di cui sono socia”, spiega. E, tra poche settimane, Anna volerà a Bari al corso di formazione “La concreta attività di polizia giudiziaria”, con lezioni avvocato Antonio Maria La Scala, rivolte a tutte (e per il quale ci si può iscrivere) le regioni italiane.

“Vorrei formare un gruppo di persone sensibili al tema anche in Emilia e disposte a formarsi e comprendere gli aspetti pratici della disciplina”, spiega Anna. “Sono interessata a questo corso in quanto credo che sia utile per il nostro quotidiano vivere, come l’acquisire la conoscenza degli argomenti che si affronteranno durante lo stesso”.

“L’obiettivo – conclude Anna – è quello di tutelare le fasce più deboli e la lotta contro ogni forma di violenza e sopruso. Da qui l’impegno dell’associazione alla prevenzione di tali fenomeni attraverso conferenze, incontri di formazione- informazioni cui ho avuto l’onore di partecipare, comunicati, campagne di sensibilizzazione”.

 

L’ASSOCIAZIONE GENS NOVA ONLUS

Gens Nova Onlus Associazione Culturale organizzatrice del corso si prefigge lo scopo di promuovere iniziative di tutela con l’ esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale di tutti i soggetti svantaggiati anche economicamente e delle persone che versano in condizioni socio economiche precarie che non hanno i mezzi per tutelare i propri diritti nelle sedi opportune. Svolge anche attività finalizzate a promuovere la cultura della legalità a 360gradi. A tal proposito nel 2018 Gens Nova ha conferito il Primo Premio Legalità al dottor Nino di Matteo, procuratore nazionale antimafia, mentre al dottor Piercamillo Davigo magistrato e presidente della II Sezione penale della Cassazione nonché protagonista del Pool Mani Pulite è stato conferito il Premio Legalità Gens Nova 2019. Un premio ideato dal presidente stesso di Gens Nova, l’avvocato Antonio Maria La Scala, che è anche vicepresidente dell’ Anfi (Associazione nazionale finanzieri d’ Italia ). Penalista specializzato in diritto penale militare e reati contro la Pubblica Amministrazione è un punto di riferimento nazionale nella trattazione dei reati militari con particolar attenzione al reato di corruzione commessi da appartenenti a corpi militari e risulta impegnato anche su molti altri fronti.

Commenti

Commenti

A proposito dell'autore

Gabriele Arlotti ha scritto 2495 articoli per Studio Arlotti

Lascia un commento