Cronaca, , ,


25 agosto 2019 22:06 — 0 Commenti

Passo Campolongo (Belluno) 50 famiglie decidono di fare vacanza insieme

Ha sorpassato da un anno la maggiore età. E il campeggio estivo per famiglie dell’Unità pastorale Beata Vergine Bismantova quest’anno ha messo assieme 140 persone, tra adulti e piccini, in rappresentanza di oltre 50 nuclei famigliari di Castelnovo Monti, ma anche Vetto, Carpineti e… Caserta. A Passo Campolongo (Belluno) Carlo Grasselli e Domenico Dolci, coadiuvati da altre persone di buona volontà, hanno tirato le fila di questa iniziativa, nata sotto l’egida di don Geli Margini e don Marco Ferrari, giunta alla 19 edizione nello spettacolare contesto delle dolomiti.

La giornata tipo, per quanto tutto fosse molto libero, prevedeva le lodi, la colazione assieme e, per volontà di don Giovanni Ruozi, un momento di riflessione prima di salire alle escursioni, con un foglietto di letture da portare, per chi volesse, con sé. Quindi le salite assieme, chi a piedi chi in seggiovia, ma sempre aspettando gli ultimi. La sera la messa o una riflessione sulle letture domenicali, come l’ultimo giorno e la cena assieme, seguita da piacevoli momenti conviviali.

Una formula semplice ma vincente che ha messo assieme sia persone delle parrocchie che non, come, appunto, un gruppo di famiglie del casertano conosciute occasionalmente alcuni anni fa e da allora sempre presenti, con tanto di prodotti tipici da condividere.

Nell’ultima edizione conclusasi oggi, sabato 24 agosto, spiccano i panorami mozzafiato sulla Marmolada o Col di Lana, le passeggiate tra Corvara ed Arabba, le pregnanti domande di don Giovanni su che cosa si aspetta Dio da noi, la condivisione dell’amicizia, le domande e i dubbi dei più grandi, la gioia dei più piccoli… Unici incidenti qualche scottatura per il sole di fine estate, qualche callo per i meno avvezzi.

Sulla pagina Facebook di Redacon e Radionova l’intervista a Domenico Dolci e Carlo Grasselli.

 

Commenti

Commenti

A proposito dell'autore

Gabriele Arlotti ha scritto 2495 articoli per Studio Arlotti

Lascia un commento