Cronaca Più Curiose, , , , ,


4 giugno 2019 7:52 — 0 Commenti

Carpineti (Appennino), la rissa stradale del ciclista diventa virale. E la rete lo ricopre di ilarità

La rete non perdona. Lo scoprirà, forse, un esagitato ciclista – con marcato accento della Bassa – in tenuta da corsa che, sabato mattina, transitava per Capineti. Pare che l’uomo, salendo da Baiso, non abbia rispettato una precedenza urtando lievemente un auto proveniente da Reggio e conseguentemente ha iniziato a mostrare segni di poca lucidità, agitandosi.

Un altro uomo a piedi, un 52enne carpinetano conosciuto in paese come Cipollino era intento a recarsi al bar. Avvedendosi dell’accaduto si è lamentato con lo stesso ciclista per la sua condotta al manubrio “Hai gli occhi foderati di prosciutto. Sei ciucco? Non hai visto che c’è il cartello di dare la precedenza a destra, dove guardi?”.

Come si suol dire non c’è voluto altro. Il ciclista ha inveito e imprecato anche contro il pedone. Dalla finestra, però, un cittadino ha ripreso la scena che, da qui in poi, ha una dinamica molto chiara.

Il ciclista si rivolge al pedone e gli dà un ceffone facendone volare gli occhiali a terra. Si ferma un autocarro condotto da un artigiano per capire cosa stia accadendo in strada,  ma il ciclista è troppo agitato per riuscire a farsi capire tra le troppe bestemmie. Dal bar vicino interviene un ottantenne per aiutare il pedone e si prende uno spintone dallo stesso ciclista urlante. Cipollino, calmo, raccoglie gli occhiali da terra e riscatta l’onta subita. Prende la bici del ciclista e la butta letteralmente in un giardino vicino oltre la siepe.

“La cosa più bella – commenta la rete – è che al di là della recinzione dove ha buttato la bici ci sono due ‘cagnassi’  cattivi che abbaiano i ringhiano tutto il giorno a chiunque passi da lì, pensate a recuperare la bicicletta!”

Il momento topico del filmato: il ciclista aggredito scaglia oltre la siepe la bici del ciclista che, sullo sfondo, prova inutilmente a rincorrerlo. Aveva appena aggredito fisicamente l’ottantenne accorso sulla scenaNon è finita: quando il ciclista si avvede di quanto accaduto alla sua povera bici scatta repentinamente di corsa per inseguire il 52enne carpinetano con evidenti intenti bellicosi. Quest’ultimo, in un primo momento pare raggiunto, ma ecco che mette in campo uno scatto da centometrista “alla Bolt”, verso il capoluogo scappando a una nuova sicura aggressione. Beffato, il ciclista gli urla minaccioso: “Io te – BIP – ti becco”. Ma in realtà non gli resta che recuperare la bici e subire gli sberleffi della rete, pressoché unanime verso la sua condotta violenta.

Il video registrerà oltre 1200 condivisioni. E diversi commenti (e vignette) buffe: “Cipollino da Carpineti ha inventato una nuova disciplina, dopo il lancio del disco, il lancio del martello, e lancio del giavellotto, ha creato il lancio della bicicletta”. C’è chi ha telefonato al pedone chiedendogli di reclamare i diritti per il successo del video e dato che “ha creato una nuova disciplina olimpica: il lancio della bicicletta”.

“Io conoscevo ‘Il buio oltre la siepe’ di Harper Lee. Sabato a Carpineti è stato scritto ‘La bici oltre la siepe’!”

“Oggi giorno andare in bicicletta è veramente pericoloso. .. soprattutto per la bicicletta”

.

Commenti

Commenti

A proposito dell'autore

Gabriele Arlotti ha scritto 2459 articoli per Studio Arlotti

Lascia un commento