Cronaca,


4 agosto 2017 10:15 — 0 Commenti

“Quella Sagra che divenne Fiera col ministro Medici”: sabato l’inaugurazione di quella del Parmigiano Reggiano, a Casina

Sabato 4 agosto 2017, alle ore 10.00, davanti al Municipio avverrà l’inaugurazione ufficiale della 51°  Fiera del Parmigiano Reggiano.

“Una fiera che è punto di confronto e di ripartenza per il prodotto più importante del nostro Appennino – dichiara il sindaco Stefano Costi, che nella vita è anche socio di una cooperativa agricola – ideata per la lungimiranza di alcune persone dell’allora Pro Loco  e altri amministratori locali, oltre cinquant’anni fa quando il sindaco di Casina era nel 1966 il compianto Aldo Gregori. Oggi con il ‘progetto qualità – prodotto di montagna’ il lungimirante legame con il territorio voluto dal Consorzio di Tutela dà valore a ogni fase della produzione: ecco i campioni che presenteremo a Casina!”

Giancarlo Tavasanis, presidente della Pro loco di Casina proprio in quegli anni: “L’idea nacque all’interno della nostra Pro Loco e tra alcuni amministratori. Fu subito condivisa e messa in atto dall’Amministrazione. La prima edizione della nostra, allora ‘Sagra’ del Parmigiano-Reggiano, poi divenuta “Fiera”, venne inaugurata alla presenza del Senatore (Dc) Giuseppe Medici, di Sassuolo, che fu anche Ministro dell’Agricoltura e poi dell’Industria e del Commercio. Collaborarono fattivamente all’organizzazione l’Associazione dei Coltivatori Diretti, i Consorzi Agrari e le ben undici latterie allora presenti sul territorio di Casina distribuite nelle cinque frazioni storiche. Una cosa molto caratteristica furono le ragazze in costumi d’epoca della nostra Civiltà Contadina, una mostra di attrezzature agricole e una mostra mercato di vacche da latte, anche rosse. Naturalmente ci fu la cottura dimostrativa di una forma del nostro formaggio unico al mondo”.

“Oggi – riprende aggiunge il vicesindaco Maurizio Cineroli – dobbiamo cominciare a pensare alla produzione e alla commercializzazione del Parmigiano Reggiano come ad un circuito turistico che configura un prodotto (e una destinazione) particolarmente rilevante, una ‘marca territoriale’ paragonabile a quella di territori di eccellenza come la zona del Franciacorta o delle Langhe, dove le aziende che vi operano sono diventate destinazioni turistiche. Le nostre aziende agricole sono chiamate a essere parte del sistema turistico del nostro territorio: la Fiera serve anche a questo”.

In questa direzione la Fiera del Parmigiano Reggiano è ormai uscita dai confini locali e ha assunto un respiro molto più vasto, anche europeo, sugellato da una nutrita delegazione di ospiti dalla Germania – oltre cinquanta persone – che scenderà dalla città gemella di Fritzlar. Al taglio del nastro tricolore il sindaco Stefano Costi sarà accompagnato dalla presenza delle autorità, degli amministratori del Consorzio Formaggio Parmigiano Reggiano e dei sindaci degli altri Comuni ospiti. “Mancherà, al taglio del nastro, il Borgomastro Hartmut Spogat, per un improvviso lutto – spiega Ubaldo Montruccoli, tra gli ideatori e referente per il Gemellaggio con Fritzlar da oltre vent’anni – : due elicotteristi di Fritzlar sono caduti in Mali nell’ambito della Missione Onu (Minusma). A loro il messaggio di cordoglio di tutta la nostra comunità”.

Da segnalare, tra le iniziative di sabato le premiazioni per tutti i 39 casari che negli ultimi 50 anni hanno lavorato presso le latterie del Comune.

 

 

 

 

 

IL PROGRAMMA DELLA FIERA

 

 

Inizia venerdì 4  alle ore 18 un aperitivo con musica al circolo Casa Cantoniera di via Roma. Dalle ore 19  ci sarà il tradizionale mercatino con l’apertura dello stand Il re della montagna, dove sarà possibile, fino alla fine della fiera, degustare e acquistare prodotti contraddistinti dal marchio ‘Parmigiano Reggiano – Latte di Montagna’ con stagionatura 24 e 30 mesi con latterie di Reggio Emilia, Parma, Modena e Bologna.

Alle 20 presso il campo sportivo comunale,  il triangolare tra la Nazionale del Parmigiano Reggiano, Highlanders Grade e la Nazionale italiana amministratori locali.

Per tutti i giorni della Fiera, nella Pineta di Casina, il gruppo storico di Fritzlar Verghessene Welten (Mondi dimenticati) allestirà un campo medioevale con attrazioni per bambini.

Sabato 5 avverrà sabato 5 agosto alle ore 10, in Piazza IV Novembre, alla presenza  della delegazione della città Fritzlar, delle autorità civili, militari e religiose. Il corteo inaugurale raggiungerà il parco pineta di Casina dove avrà luogo la cerimonia di premiazione dei 38 casari che negli ultimi 50 anni hanno lavorato duramente e con grande maestria nelle latterie di Casina.

Presso la Scuola secondaria E. Fermi saranno poi inaugurate la mostra di bonsai e suizeki organizzata da Giorgio Domenichini  e Rabitti  Renzo in collaborazione con Club Bonsai Helen Gruppo Bonsai di Reggio e la mostra di pittura organizzata da Maria Alberta Ferrari, Lia Ghirelli e Angiolina Farri. Nel pomeriggio, con il triathlon del boscaiolo, dalle ore 16.00 in zona Consorzio Agrario, e alla sera, che sarà dedicata interamente alla musica. In zona Peep previsto un dj set di Replay con rock inglese, dagli anni Sessanta ad oggi; mentre in piazza del Municipio, dalle ore 21, ci sarà il concerto di The Claddagh, traditional Irish music, assieme al ballo dei gobbi di Gazzano.

Domenica 6 agosto sono previsti il tradizionale mercatino degli ambulanti, dell’agroalimentare e del Parmigiano Reggiano; una dimostrazione storica cottura della forma di Parmigiano;  artisti di strada; lo spettacolo musicale di Marina Santelli con Kikkobombo alle ore 21 e il live-show di Andrea Casoni e Jhonny Tortello Band in zona Peep, sempre alle 21. Nell’ultimo giorno di fiera, lunedì 7 agosto, piazza IV Novembre sarà infine animata dal sesto palio del Parmigiano Reggiano e della seconda edizione della gara di taglio; mentre una sfilata di moda (con musica dal vivo offerta dai commercianti) e uno spettacolo pirotecnico, previsto alla sera, chiuderanno l’evento.

Per la fiera si ricorda che saranno previsti e opportunamente segnalati parcheggi per persone diversamente abili presso: Biblioteca Comunale, Consorzio Agrario, Parcheggio Croce Rossa Italiana.

 

Commenti

Commenti

A proposito dell'autore

Gabriele Arlotti ha scritto 2314 articoli per Studio Arlotti

Lascia un commento